Copertina Libro: Titolo

La perizia psichiatrica nel processo penale
Aspetti giuridici e psicopatologico forensi

Anna Maria Casale, Paolo De Pasquali, Maria Sabina Lembo, Maggioli Editore, 2015.

La perizia psichiatrica nel processo penale si rivolge a tutti i professionisti impegnati in ambito forense (psichiatri, psicologi, medici-legali, magistrati, avvocati, operatori di giustizia, ecc.), affrontando l’importante materia delle PERIZIE E CONSULENZE TECNICHE PSICHIATRICHE IN UN’OTTICA MULTIDISCIPLINARE.
Il testo infatti si avvale, in ambito medico-psicologico, del contributo di esperti che lavorano “sul campo” (psichiatri, psicologi, medici-legali) e, in ambito giuridico, di avvocati e magistrati impegnati nei tribunali italiani in qualità di gip, gup e pubblici ministeri.

Nel libro sono analizzati tutti i principali aspetti che compongono il complesso e delicato quadro dell’attuale processo penale in Italia: dalla perizia come mezzo di prova su imputato, vittima e testimone, all’esame incrociato, dalla capacità a testimoniare alla compatibilità col regime detentivo. Si esaminano anche gli ultimi, controversi, contributi della neurogenetica e delle neuroscienze coi relativi riflessi nella giurisprudenza mondiale e italiana.
Centrale è la trattazione della perizia psichiatrica sull’AUTORE DI REATO, sia adulto sia minore, a partire dal giudizio di imputabilità con l’esame dell’incidenza delle patologie mentali, dei disturbi di personalità, di alcool e droghe. Particolare attenzione viene rivolta alla valutazione della pericolosità sociale, psichiatrica e criminologica, anche per l’impatto sociale che ne consegue, specie in seguito alla recentissima chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari con gli annessi problemi dell’applicazione delle misure di sicurezza per i folli-rei.
Un rilievo particolare, nel testo, viene dato alla VITTIMA, con la perizia sulla vittima di circonvenzione di incapace e di reati violenti ed odiosi come la violenza sessuale.
Al MINORE è dedicata un’intera sezione che comprende la valutazione della capacità a testimoniare e la perizia nei casi di abuso sessuale (reale, sospetto o presunto), con l’indicazione delle più recenti e validate linee guida e best practices.
Infine si tratta della nuova e sempre più richiesta PERIZIA PSICHIATRICA SULLO STRANIERO AUTORE DI REATO, in particolare dei cosiddetti “reati culturalmente motivati”.

Scheda Ufficiale