Conferenza Internazionale

Il superamento dell'OPG: recenti progressi nell'attuazione di nuove misure di riforma

Certosa di Pontignano (Siena)
6-7 maggio 2016

L’evento ha lo scopo di far seguito, a distanza di circa due anni, ad una analoga manifestazione internazionale, tenutasi nel 2014 presso i locali della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Siena, sul tema dell’abolizione dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario e della riforma delle misure di sicurezza psichiatriche.

In particolare, la presente Conferenza Internazionale, organizzata dall’Università di Siena in collaborazione con il “Gruppo Atena” e con l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Siena, e programmata per i giorni 6-7 Maggio 2016 presso la “Certosa di Pontignano” (una struttura conventuale del ‘500, splendidamente restaurata ed adibita a “Residenza d’Epoca” e “Centro Business”, sita alle porte del Chianti Senese, immersa negli uliveti e nei vigneti che tanto danno lustro e notorietà alla zona) vuole rappresentare una importante nuova occasione di confronto tra esperti del settore (psichiatri, psicologi, magistrati, avvocati, assistenti sociali, ecc.) sul progresso degli ultimi due anni, e sull’attuale stato dell’arte, verso un più definitivo e concreto assetto dell’attuazione della “epocale” riforma delle misure di sicurezza (psichiatriche e non) che ci vede protagonisti alla luce delle nuove specifiche normative in materia (Legge 81/2014), e che suscita la curiosità e l’interesse degli studiosi stranieri del campo.

L’obiettivo della manifestazione, dunque, è non solo quello di informare e sensibilizzare gli operatori su eventuali progetti che prevedano sull’intero territorio italiano l’apertura, quanto più estesa possibile, di adeguate e diversificate strutture intermedie finalizzate al trattamento dei rei infermi di mente “pericolosi”, ma anche quello di prospettare l’implementazione di validi programmi di formazione di tutto il personale coinvolto nell’opera trattamentale, volti all’ottimizzazione della gestione di pazienti psichiatrici, con risvolti giudiziari, spesso “difficili” e “violenti”, una tematica – è facile comprenderlo – di estremo interesse clinico e più latamente sociale.

Alla importante manifestazione parteciperanno, oltre a studiosi italiani (che per brevità non citiamo, ma che rappresentano le “eccellenze” italiane ogni giorno impegnate “sul campo” in un settore scientifico/applicativo tra i più complessi e delicati), che forniranno il quadro generale, nazionale e regionale, sullo stato dell’arte in tema di avanzamento dei lavori per il superamento degli O.P.G., anche alcuni psichiatri stranieri di larga fama, provenienti da Università americane (vedi i Proff.ri R.J. Ciccone, uno dei padri fondatori della Psichiatria Forense americana, Direttore del “Psychiatry and Law Program” del Medical Center dell’Università di Rochester, NY, USA e i colleghi Prof. J. Steven Lamberti e Robert L. Weisman, anch’essi provenienti dall’Università di Rochester e impegnati in interessanti e avanzati programmi di trattamento extra-murale del malato di mente con precedenti giudiziari) ed europee (vedi la Prof.ssa P. Taylor, psichiatra proveniente dall’Università di Cardiff in Inghilterra, famosa per i suoi studi sui rapporti tra malattia mentale e delinquenza violenta, e i suoi numerosi volumi pubblicati nel settore della psichiatria forense; ed infine la Prof.ssa Liliane Daligand, psichiatra e medico-legale proveniente dall’Università di Lione, che tanto si è impegnata nel settore della psichiatria medico-legale e della sicurezza sociale).

Sito ufficiale